Michele Pane

  

1876 - 1953

 "...Dall'esame dei suoi versi risulta evidente la vicinanza ai poeti simbolisti europei, soprattutto a Giovanni Pascoli. I temi sono quelli delle memorie infantili, dei bozzetti campestri descritti con un linguaggio ricco di onomatopee e di analogie, carico di significati simbolici, in un dialetto che non aveva tradizioni letterarie alle spalle" (Pasquale Tuscano)

 

 

 

 

Home

 

Biografia

 

Opere

 

Critica

 

Poesie

 

 

 

 

Bibliografia

 

Fotogallery

 

Adami Storia

 

Dove siamo

 

Link


Opere

L'uominu russu (L'uomo rosso), pubblicato a Foggia nel 1898

Trilogia pubblicato a Nicastro nel 1901

Nel 1906 a New York fonda Calabria Letteraria

Viole e ortichea New York nel 1906

Accuordi (Accordi) pubblicato a Napoli nel 1911

Sorrisi pubblicato a New York nel 1914

Lu calavrise ngrisatu (Il calabrese che parla in lingua inglese) pubblicato a New York nel 1916

Peccati pubblicato a New York nel 1916

Musa silvestre pubblicato a Catanzaro nel 1930

Garibaldina pubblicato a New York nel 1949

Le poesie, a cura di Giuseppe Falcone e Antonio Piromalli, Soveria Mannelli: Rubbettino, 1987

Poesie ritrovate e l'epodo oraziano secondo Michele Pane, curato e pubblicato da Antonio Domenico Chiarello, 2010

 

Su

 

 Aggiornato il 29 - 03 - 2019

 Migliore visione -  Risoluzione 1366x768

 Il webmaster