Raffaele Proto

  

Raffaele Proto 1941 - 1987

"Oggi, dopo tutte le rivoluzioni formali e l'avvento dell'essenzialità lirica, si possono scrivere sonetti solo con forte capacità di sintesi formale ed è quello che è riuscito a fare Proto che è ben lontano dal calligrafismo e lancia questi sonetti come strali animati da biblico vigore... La poesia di protesta di Proto è incentrata sulla figura del poeta che sente, riflette e pensa, sull'ethos della civiltà contadina plurimillenaria e che ha il suo monumento in Esiodo, la saggezza civile in Solone antibraminico e antipopulista, in Gioacchino da Fiore che presenta contro la «lussuria di palazzo», mistiche trame di ascese purificatrici." (Antonio Piromalli, La letteratura calabrese, Pellegrini Ed 1996, pp. 252-253).

 

 

 

 

Home

 

Biografia

 

Opere

 

Critica

 

Poesie

 

 

 

 

Bibliografia

 

Fotogallery

 

Soveria Mannelli Dizionarietto suveritano

 

Dove siamo

 

Link

 

 Aggiornato il 27 . 01 - 2017

 Migliore visione  -  Rsisoluzione 1366x768

 Il webmaster