Vittorio Butera

  

 

  1877 - 1955

"C'č in lui, accanto al mondo che fustiga,   un contromondo preciso, che in Trilussa non č dato trovare: pago,  questo poeta,  del suo scetticismo mondano,pago di prendere in giro chi si dā delle arie, di svelare i trucchi e i sottofondi dell' esistenza,di mostrare che egli non si fa gabbare dalle apparenze, dalle parole dei politici, di tutti i politici.  Butera invece prende energicamente sul serio la sua materia, difende i valori in cui crede, di fermezza, di fedeltā, di disinteresse; non fa politica, nel senso spicciolo della parola, perchč in lui la politica si converte in morale".(Dalla Prefazione di UMBERTO BOSCO al volume VITTORIO BUTERA -  EDITRICE MIT- Cosenza, 1978)

 

 

 

Home

 

Biografia

 

 

 

 

Opere

 

Critica

 

 

Poesie

     

 

 

 

Bibliografia

 

 

 

 

Fotogallery

 

 

 

Conflenti Storia

 

 

Dove siamo

 

 

 

 

Link

 

 Aggiornato il 30 . 09 - 2017

 Migliore visione -  Risoluzione 1366x768

 Il webmaster